Santa Proserpina!

io quel momento lì me lo ricordo ancora. la prof di greco girava tra i banchi, con quell’anda da prefica al seguito del feretro che assumeva nei giorni di compito in classe, a consegnare a ciascuno la fotocopia con la versione. a faccia in giù: avremmo potuto girarla soltanto al suo “via”, dopo che tutti l’avessero avuta sul banco.

via.

ésti dé pàsa pòlis ek te toù poioù kaì posoù“, cominciava. un brivido. il fiato sospeso mentre con gli occhi scorrevo il resto del testo. aristotele, cazzo! sì! aristotele, caro da dio, quello stesso aristotele che avevo tradotto il giorno prima, per prepararmi!

son cose che si ricordano. sono momenti in cui credi ciecamente che esista Qualcuno, lassù, e che a quel Qualcuno, quel giorno, tu stia particolarmente simpatico. amavo il greco, ma la tranquillità del saper già, la possibilità di sfumare la traduzione per renderla ancora più calzante… ah, che sensazione!

il Mio Grande il greco non lo fa: ha scelto lo scientifico, ripromettendosi (perchè lo ispirava parecchio) di studiarlo per conto suo (e qui, essendo lui un ragazzino normale, di quelli che studio sì, ma gioco a basket, vado in giro con gli amici, magri leggo un po’ e suono pure la chitarra, guardo la tivu e smanetto col cellu, le risate si sprecano), ma fa il latino e ci si diverte pure (per il momento, ma, se il sangue non è acqua).

bontà sua (perchè lui studia da solo – e fa benone, ma, se magari ogni tanto mi raccontasse cosa, sarei anche contenta, giusto per sapere), mi ha chiesto aiuto per prepararsi al primo compito “serio” di latino ed io, armata di santa pazienza e inorgoglita del ruolo di sapiente graziosamente attribuitomi, mi son messa a cercare un paio di versioncine da usare come palestra.

beh, reggetevi forte: ho beccato la versione del compito!

pare che, adesso, Mamma Yogini vada per la maggiore. e, per la verifica fissata tra due settimane, ci son già un bel po’ di ragazzini che vogliono venire a studiare con me!

Annunci

13 thoughts on “Santa Proserpina!

  1. Adesso hai una grande responsabilità… a metà tra il mago Otelma e la fatina di Cenerentola! E comunque complimentoni, a me non è mai capitato e col greco ogni tanto mi avrebbe fatto davvero comodo 😉

  2. Son bei momenti, cara.
    ma non vorrei offuscare la tua fama di profetessa: statisticamente, non sono mica tante le versioni di latino che si possono dare a metà novembre in una prima liceo, tipo chessò, La favola delle rane e del re travicello.
    Tra l’altro, metti in guardia i pupi: le versioni per i primi due (ma anche tre) anni spesso sono pesantemente rimaneggiate dai curatori dei libri di testo (soprattutto per la prima), quindi è possibile che la versione di partenza sia la stessa, ma non gli “arrangiamenti”. a meno che tu non abbia avuto il culo pazzesco di scovare il libro di versioni che la prof usa per le verifiche…

  3. 7 anni di latino, 7! Dalle medie perché era bene che cominciassi prima del liceo. E ahimé, mi è rimasto tanto poco. Cervello di pisello che non ho altro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...