candeline

a quest’ora, non c’eri ancora. ti aspettavo curiosa di vedere da chi avevi preso gli occhi, il naso, la forma della bocca. mi aspettavo di vederti crescere mano nella mano con il Mio Piccolo, ancora così piccolo da essere tuo gemello. mi aspettavo di avere per casa una stronzetta viziata, tutta fiocchetti, urletti e moine. mi aspettavo tante cose che non sono state.

non me ne aspettavo altre. il dolore, tanto per cominciare. non mi aspettavo tutti quegli aghi, tutti quei monitors da fissare sperando che la crisi fosse finita. non mi aspettavo tutte quelle lacrime, le mie, quelle dei tuoi nonni, quelle – ancora più “fuori luogo” – del tuo papà. non mi aspettavo che avrei dovuto cambiarti il pannolino per tutti questi anni, che non mi sarei sentita chiamare per tutto quel tempo. non mi aspettavo che oggi avrei scelto con cura un libro adatto ad un’età anagrafica molto più bassa della tua, che avrei cercato la bambola più bella che non avesse accessori troppo piccoli, che tu potessi mettere in bocca.

non mi sarei mai aspettata, però, di poter amare in modo così incondizionato una bimba che non fosse figlia mia nè che qualcuno che non avesse i miei geni potesse amarmi come mi ami tu. non mi sarei mai aspettata di sentire il cuore gonfiarsi fino a togliermi il respiro per un minimo progresso, come il tuo “voglio la caRRamella” dell’altro giorno. non mi sarei mai aspettata che i primi passi li avresti fatti con me, e che avrei pianto, cosa che non avevo fatto con il Mio Grande, nè con il Mio Piccolo. non mi sarei mai aspettata di vedere quei due stronzi dei miei figli lasciare anche il gioco più interessante, quando li prendi per mano, per venire con te. non mi sarei mai aspettata il calore dei tuoi sguardi, dei tuoi baci.

sei il regalo più bello che la vita ci abbia fatto, Canterina. tanti, tanti, tantissimi auguri di giorni felici e pieni di conquiste!

Annunci

14 thoughts on “candeline

  1. Una torta gigante e “tanti auguri a teeee” a squarciagola.
    La torta ordinala tu, poi passo a saldare il conto 🙂
    indi mettiti a cantare al posto mio.
    Come se fossi lì.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...