violenza

chiamami tu, per favore. papà si arrabbia se ti chiamiamo noi.

gli vieti di chiamarmi, quando sono con te. gli impedisci di uscire, di vedere gli amici, perchè, se sono con te, devono stare solo con te e con chi vuoi tu, per la tua solita malata esigenza di controllo.

vorrei solo che tu sparissi, padre e uomo di merda. vorrei che il vento ti disperdesse. vorrei dimenticarmi di te.

e questa è per il Mio Grande, che però avrebbe diritto di essere ancora piccolo com’è, e che l’ascolta di continuo, con le sue cuffiette.

 

Annunci

14 thoughts on “violenza

  1. Sai che, da qui, ti si può solo lanciare abbracci, che non si perdano nell’aria ma vi arrivino (forti e chiari). Tenete duro.

  2. Dal di fuori penso che una mancanza sia peggio, sul lungo termine. Per i piccoli, intendo, perché una mancanza non può essere vissuta e viene idealizzata molto facilmente. Una mancanza è un buco con cui è difficile fare i conti, dopo, anche molto dopo. Detto questo mi dispiace tanto, è una situazione pesante e molto dolorosa ;(

  3. Il mio è come il tuo, solo che il mio piccolo ha 5 anni e una figura alternativa a quella paterna (che lui ancora adora, la sorella, 12 un po’ meno) non è nemmeno all’orizzonte… Hai voglia ad aspettare e tener duro… l’unica cosa che non sopporto è vederli soffrire, per me un comportamento del genere, questa abissale meschinità, va oltre l’umana comprensione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...