fuoco e fiamme

ha ascoltato i presidi, ha parlato con i professori, si è consultato non con i compagni di classe, per andar con loro, ma con amici che frequentano i vari licei della città. ha chiesto di partecipare agli stages in due di questi, motivando la sua scelta in modo – a parer mio – estremamente maturo e sensato (il che, per uno che, in questi giorni, fa i capricci come quando aveva 4 anni, non è poco!). nella “rosa” (si può dire “rosa”, quando i nomi in lizza sono due?) dei nomi, però, non compare l’austera scuola privata, quella con i sacerdoti in veste lunga, con tanti figli di papà, zucconi e non, in cui ha studiato suo papà.

perchè?, gli ha chiesto l’Ex.

perchè non voglio andare in una scuola privata: la scuola pubblica ha insegnanti migliori: perchè dobbiamo buttare 400 euro al mese? e, poi, io voglio dei compagni di classe come quelli che ho adesso, che vengano dal mondo “vero”, che non è fatto solo di notai, medici e professori universitari, sai?

ora è proprio guerra aperta.

Annunci

10 thoughts on “fuoco e fiamme

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...